"Ti confesso: nel cuore avevo l’idea di aprire una libreria.." ...

"Quell'estate lessi Diario di scuola di Pennac. Quello fu il libro che rivoluzionò il mio approccio alla lettura e non solo: da quando iniziai a leggerlo, cambiò anche il mio approccio alla letteratura!" ...

"Ricordo che leggevo Il Dottor Oss di Verne tutte le volte che i miei genitori andavano a parlare con gli insegnanti, era come una boccettina di gocce calmanti" ...

"Avevo sviluppato una tale dipendenza dalle avventure di Salgari che è stato giocoforza imparare a leggere" ...

Direi che i primi testi che ho letto autonomamente siano stati “Il principe” di Machiavelli e “Il Manifesto del Partito Comunista” di Karl Marx ...

"La mia infanzia è legata al libro Cuore che leggevo ad alta voce alla mia mamma ed alla mia nonna, nelle serate invernali davanti al camino" ...

"I rari giorni in cui non riesco a leggere una riga, mi sento quasi in colpa" ...

"Non avevo colto fino a qualche anno fa l'importanza della lettura. Ora capisco veramente appieno quanto sia essenziale, nutriente e vitale" ...

"La lettura e i libri hanno sempre accompagnato il mio percorso di vita, alcuni anni con maggiore presenza ed altri meno, ma ci sono sempre stati" ...

"Il maestro di matematica, alla fine delle sue lezioni ci leggeva le 'Favole al telefono' di Gianni Rodari" ...